Gdesign.it :: Come progettare siti web accessibili ed efficaci ::


Home » How To » Nascita e utilizzo di Flash

Nascita e utilizzo di Flash

di Paolo Galbiati, 26 Agosto 2002

Versione Stampabile


Prima di apprendere l'utilizzo di un qualsiasi applicativo è bene documentarsi sulla sua storia. In questo articolo troverete le nozioni e le curiosità sulla nascita di un programma che ha cambiato radicalmente il modo di creare pagine per il web.

Nascita del programma

Macromedia Flash, è nato nel 1997 da una società californiana (Macromedia) nata nel 1992 a San Francisco con la missione di realizzare strumenti per la creazione e la gestione di contenuti sul web accessibili da ogni possibile device. Onestamente credo che nemmeno la stessa Macromedia si aspettasse che il programma progettato potesse avere un utilizzo così massiccio. Nella tabella riportata sotto potete constatare che l'utilizzo di Flash nel 2001 ha quasi raggiunto la piena penetrazione.


Penetrazione Flash Dicembre 2001 Flash 2 Flash 3 Flash 4 Flash 5
USA 98.3% 97.8% 95.1% 86.2%
Canada 98.6% 98.4% 97.1% 88.7%
Europa 97.1 96.7% 94.6% 88.2%
Asia 97.6 95.4% 93.4% 86.5%
Fonte: studio NPD commissionato da Macromedia

Macromedia è riuscita a diventare leader di mercato grazie anche alle sue intuizioni ed a una svolta coraggiosa realizzata nel 1998, anno in cui decise di cambiare la sua precedente strategia. Nel 1992 Macromedia si era posizionata come una società di software che indirizzava prodotti multimediali, nel 1998 decise di focalizzarsi in modo esclusivo ai creatori di immagini e di contenuti del web e di soddisfare ed anticipare le loro esigenze. Macromedia decise inoltre di usare il web come canale fondamentale di gestione dei suoi clienti e prospect con due obiettivi principali: una drastica riduzione dei costi nella distribuzione dei suoi prodotti software ed una relazione diretta con ogni cliente per migliorare la relazione ed ottenere costantemente feed back per il miglioramento dei suoi prodotti e dei suoi servizi. Questa scelta è stata indirizzata da molte società, ma raramente con la determinazione ed i risultati di Macromedia. Nel 2002 Macromedia ha integrato i suoi due prodotti più diffusi, Flash e Dreamweaver, consentendo all'utente di realizzare direttamente animazioni nell'ambiente di costruzione del sito Dreamwever. L'ultima evoluzione dei prodotti Macromedia è Flash MX, che consente di includere i video nelle applicazioni Flash, in particolare anche i video di Microsoft Windows Media Player e di Apple QuickTime. Flash MX è utilizzabile per ogni tipo di canale, nello spirito di Macromedia, telefonia mobile, PDA, Tv interattiva e qualunque internet appliance. Un'importante caratteristica di Flash MX è la possibilità di accesso ai contenuti da parte di portatori di handicap attraverso gli "screen reader" disegnati per convertire l'informazione presente sullo schermo in voce. Una decisione che spinge tutto il settore legato al web verso la completa accessibilità ad Internet.

Per visualizzare pagine web progettate in Flash occorre aver installato nel proprio Pc o Mac Macromedia Flash Player. Questo software consente di visualizzare i contenuti creati con Flash ed è installato sul 97 per cento dei pc collegati in Rete. Probabilmente è il software più diffuso nella storia del web.

Dopo queste doverose nozioni di carattere storico sulla nascita del programma e la sua diffusione nella rete, è bene analizzare, per sommi capi ora; ma più dettagliatamente nei prossimi articoli, le caratteristiche che lo differenziano.

Usabilità

Ritengo che sia possibile creare siti ed applicazioni multimediali ad alta usabilità con Flash. Sebbene Nielsen, guru della usabilità statunitense, sconsigli l'uso di Flash io mi permetto di non essere d'accordo. Con Flash, attraverso il movimento, la grafica, ed il suono, è possibile aiutare l'utente ad orientarsi e dare un feedback alle sue azioni all'interno del sito. Come spesso avviene, il limite non sta nella tecnologia che si utilizza, ma nelle modalità di progettazione e realizzazione. La capacità di un buon progettista è quella di utilizzare tecnologie diverse a seconda dei casi e degli obiettivi di ogni singolo progetto. In alcuni casi Flash è oggettivamente un ostacolo, in altri è un valore aggiunto, ma in sé non diminuisce l'usabilità di un sito, anzi, spesso contribuisce a migliorarla.

Script

Nonostante Flash sia nato come programma per creare e vedere animazioni sul web, con le ultime versioni si è dotato sempre di più di un linguaggio di programmazione proprio. Questo significa che è possibile programmare interazioni avanzate e creare pagine Flash che presentino un'intelligenza avanzata: è possibile, per esempio, creare carrelli per gli ordini di un negozio di e-commerce, gestire agenti che facilitino l'acquisto (come wizard o commessi virtuali), interazioni avanzate che illustrano prodotti complessi ecc.

Dinamicità

Il nostro particolare utilizzo di questo programma vettoriale ci permette di creare delle pagine dinamiche, facilmente aggiornabili e personalizzabili, attraverso il dialogo con il database. I dati sono codificati secondo lo standard XML e sono pertanto indipendenti dal sistema di visualizzazione (un file Flash, una pagina Html, un file Wap).

Ecco è tutto per quanto concerne la storia e l'evoluzione di Flash e i suoi meccanismi. Nei prossimi articoli apriremo il programma e visualizzeremo insieme, passo per passo, i vari passaggi e i segreti per costruire un sito professionale in Flash.

^Top

Dai un voto a questo articolo:   HITS: 22178 | VOTI: 18 | MEDIA VOTI: 7.7    

Home:: Html:: Principi:: How To:: Download:: Tips:: Link:: Collabora:: Partners:: News&Updates:: Contatto:: Info

© 2001 - 2006 Giuseppe Di Carlo :: Riproduzione vietata ::

Utenti on line: 5